PROGETTO PERÙ

Referenti a Lima: Padre Zeffirino Montin
Referenti in Italia: Paolo Massaro

Il Perù attraversa una fase di buona crescita economica, ma i vantaggi dell’arricchimento del paese difficilmente arrivano alle fasce più povere della popolazione. Nonostante il Paese sia considerato ad “Alto Sviluppo Umano” molte persone, ancora oggi, non hanno la corrente elettrica e non possono accedere a servizi igienici adeguati.
In questa situazione di vulnerabilità, le condizioni delle persone che affette da HIV-AIDS si sono ulteriormente aggravate. Molti sono i casi di mancanza di un’adeguata assistenza negli ospedali e i casi di discriminazione nei posti di lavoro e nelle scuole. I primi casi di HIV-AIDS in Perù sono stati registrati nel 1983 e da quel momento c’è stata una forte crescita della pandemia.

Nel 2008: 2.910,00 euro
per acquisto di giochi, tappetti colorati, una radio etc.

Nel 2009: 2.900,00 euro
per continuare il programma di estimulation temprana

PREMESSA: COME NASCE IL PROGETTO

Nel 2008, Paolo Massaro, nostro affezionato sostenitore ci parla di padre Zeffirino che opera all’Hogar San Camillo di Lima, dove anche lui sta svolgendo un periodo di volontariato.

il PROGETTO

L’Hogar San Camilo è nato nel 1995 per iniziativa dei Religiosi Camilliani per assistere e accogliere le persone sieropositive di Lima e dintorni.
Con il tempo si sono sviluppati progetti e programmi per rispondere alle differenti esigenze delle persone sieropositive, basandosi sempre sul principio di centralità della persona.
La prima fase ha portato alla creazione di un “albergue” per accogliere adulti maschi in fase terminale di AIDS. Dal 1998, l’Hogar San Camilo offre anche un servizio di assistenza domiciliare a famiglie e persone che per paura o per problemi economici non si recano in ospedale. Attraverso le visite domiciliari, svolge anche un’azione preventiva delle malattie più facilmente contraibili, grazie all’insegnamento delle norme igienico sanitarie. Con la diffusione degli antiretrovirali e il crescente numero di bambini sieropositivi, è stato aperto un centro di assistenza medica con programmi per le mamme sieropositive e per i loro figli in uno dei quartieri più malfamati di Lima, quello di Barrios Altos.

Uno dei programmi riguarda la stimolazione precoce ed è dedicato a tutti i bambini sieropositivi minori di 3 anni. Una volta alla settimana una psicologa ed una ostetrica insegnano ai bimbi a muoversi, a comunicare ed interagire. In questo processo di crescita si cerca di coinvolgere il più possibile le madri. Attualmente l’Hogar San Camillo ha alcuni giochi ma con il nostro contributo pari a 2.910,00 euro, l’ambiente verrà migliorato attraverso l’acquisto di altri giochi, tappeti colorati e una radio.

Nel 2009, Paolo Massaro, referente del progetto, ci invia una relazione positiva sul lavoro svolto da una giovane psicologa che si sta occupando della “estimulation temprana” con alcune mamme sieropositive e i loro neonati. Per integrare il progetto occorre avviare un nuovo programma. L’Assemblea decide così di stanziare 2.900 euro per sostenerlo.

GRAZIE ANCHE A MICROMONDO I BAMBINI SIEROPOSITIVI
DEL DISTRETTO DI LIMA
POSSONO ACCEDERE AL PROGRAMMA DI STIMOLAZIONE PRECOCE

Con una piccola donazione puoi fare anche tu la differenza
permettendoci di raggiungere tanti altri bambini.

Micromondo

Con un piccolo gesto,
ci aiuterai a fare grandi cose!

Seleziona il campo sopra riportato per modificare l'importo preimpostato

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.
Termini

Totale Donazione: 5,00€

APPROFONDIMENTO

DAL WEB

In questa sezione puoi trovare alcuni link
di approfondimento provenienti dal web.

L’Hogar San Camilo prima casa famiglia nel Perù che dal 1997 accoglie i neonati da madri sieropositive. Parla Padre Zeffirino Montin responsabile del Centro.

Agenzia Fides | Articolo del 3/4/2004

Far nascere un bambino sano è un trionfo per la vita e per l’uomo: l’impegno dell’Hogar San Camilo nella lotta contro l’Aids

Agenzia Fides | Articolo del 5/12/2006

Iscriviti alla nostra mailing list !

È nostra premura tenere aggiornati i nostri sostenitori con l'invio della newsletter annuale che potrai ricevere in formato elettronico (pdf) iscrivendoti alla nostra mailing list.

Nel rispetto del tuo tempo e del tuo spazio, ti promettiamo che non saremo invadenti e non esagereremo con gli invii.

Seguici sui nostri social !

L'attività che svolgiamo attraverso i social per noi è fondamentale perché ci permette di raggiungere tante persone in tutto il mondo!

Clicca sull'icona del social che preferisci, seguici e aiutaci a condividere le nostre iniziative con più persone.
Aiutaci a fare la differenza anche con un clic!